fbpx
Menu Chiudi

I tordelli toscani

Genuinità, tradizione e gusto del piatto toscano per eccellenza

Il tordello è il piatto principe della tradizione toscana, una vera e propria prelibatezza costituita da una sfoglia di pasta fresca all’uovo realizzata con l’aiuto di “nonna papera”, che racchiude un ripieno delicato di ricotta e spinaci. Spesso confusi con i ravioli, una delle più classiche preparazioni della pasta ripiena, i tordelli presentano delle caratteristiche precise, che possono però differire nella forma come nel ripieno a seconda della zona. Scopriamo insieme qual è l’origine del tordello toscano e quali sono i segreti del suo successo.

Storia e origine del tordello toscano

Il tordello ha origini lontane che rimandano al Medioevo e alle piccole torte farcite cucinate dalle cosiddette tortelli dell’epoca, durante i grandi pranzi e, in seguito, distribuite anche alle mense del popolo, per rendere più appetitose verdure troppo amare o tagli di carne poco nobili o, ancora, per riutilizzare gli avanzi. Parenti stretti dei ravioli, i tordelli presentano forme e dimensioni diverse rispetto alla pasta ripiena emiliana: i ravioli sono generalmente di forma quadrata o, più raramente, tondi, mentre i tordelli toscani sono perlopiù rettangolari o a mezzaluna.

I tordelli toscani sono preparati con la sfoglia all’uovo e un ripieno a base di ricotta (di solito ricotta di pecora), spinaci cotti, noce moscata, sale e, facoltativamente, anche pecorino grattugiato. A seconda delle zone, la farcitura può essere sostituita da altri tipi di verdura, come bietole, borragine o altre erbe di campo.  Solitamente i tordelli toscani vengono conditi con ragù di carne, ben tirato per il condimento, oppure semplicemente con burro e salvia e una spolverata di parmigiano o di pecorino grattugiato.

Nella preparazione dei tordelli toscani è fondamentale mantenere il giusto equilibrio tra proporzione e sapore: a partire dalla consistenza dell’impasto, realizzato con la giusta quantità tra acqua, farina e uova (di un numero minore rispetto alla sfoglia del raviolo), alla giusta dose di farcitura (né troppa, né troppo poca), all’equilibrio delle spezie usate nel ripieno, fino alla giusta quantità di condimento.

Come preparare i tordelli toscani

Per preparare i tordelli secondo la ricetta tipica, si realizzano delle strisce di sfoglia piuttosto larghe, tirata con il mattarello o con l’ausilio di “nonna papera” (la macchina per tirare la sfoglia) e si dispongono dei piccoli mucchietti di ripieno di ricotta, spinaci e noce moscata, della dimensione di una nocciola a una distanza di 3 cm circa. Dopodiché si chiudono i tordelli ripiegando la sfoglia su se stessa, sigillando bene i bordi intorno al ripieno formando dei rettangoli di pasta fresca ripiena. Per evitare che il ripieno esca durante la cottura, i tordelli vengono sigillati con la classica rondella dentellata, oppure con uno stampino o con un bicchiere rovesciato, a seconda della forma che si va a realizzare.

Una volta terminata la preparazione, i tordelli ricotta e spinaci vengono cotti in acqua bollente per 3-4 minuti circa, fino a quando non si nota un leggero rigonfiamento sul lato contenente il ripieno, scolati e consumati caldi insieme al sugo di carne oppure saltati in padella con burro e salvia o con un’altra salsa.

Dove acquistare i tordelli toscani

Preparare i tordelli si sa, è un dispendio di tempo e di energia, richiede precisione e ore di preparazione ma se avete voglia di cimentarvi mettendo le mani in pasta, il risultato sarà pura poesia per il palato! Se invece state cercando dove poter comprare i tordelli toscani freschi siete nel posto giusto! Il Pastificio Del Solco da generazioni produce pasta fresca artigianale, realizzata con ingredienti selezionati e di eccellenza italiana. Sul nostro shop online potete acquistare i veri tordelli toscani in modo facile, veloce e sicuro… e assaporare tutto il gusto della tradizione!

Questo sito utilizza i cookie e ti chiede i dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.